Rossopomodoro

Novità

milano riparte

#rossopomodorononsiferma

ROSSOPOMODORO tra le aziende che hanno fatto produrre il video a favore di #milanononsiferma per tutte le imprese di Milano e d’Italia (in produzione un nuovo video); dal sindaco Beppe Sala, alle Associazioni, all'Unione dei Brand della Ristorazione Italiana, un solo messaggio: rialzarsi subito!

Rossopomodoro fa parte dell’’Unione dei Brand della Ristorazione Italiana, Associazione (temporanea) che raccoglie oltre 100 ristoratori milanesi per fronteggiare le conseguenze dell’emergenza corona virus . Associazione partita l’altro ieri a Milano  con un  solo obiettivo: far rivivere Milano  e tutta l’Italia , e far tornare le persone serene ai tavoli dei ristoranti e dei bar e  dare un segnale di presenza e supporto alla Città e alle istituzioni di Milano

#milanononsiferma

Ecco il testo integrale del comunicato stampa dell’Unione dei Brand della Ristorazione Italiana:

«La ristorazione milanese unita per supportare la città. Un gruppo rappresentativo di oltre 100 imprenditori della ristorazione milanese si è incontrato e associato, sotto il nome di “Unione dei Brand della Ristorazione Italiana”, per dare un segnale di presenza e supporto alla città e alle istituzioni. L’associazione delle aziende, di carattere temporaneo, rappresenta ad oggi circa 1.000 attività della ristorazione per un totale di circa 10.000 lavoratori sul territorio. Dichiarano Antonio Civita di Panino GiustoNanni Arbellini di Pizzium e Vincenzo Ferrieri di CioccolatItaliani, promotori dell’iniziativa».

«Esprimiamo il nostro senso comune», continua il comunicato, «decidendo di tenere aperti i nostri locali, aderendo all’invito del nostro Sindaco Beppe Sala che richiama Milano al buon senso e invita a scongiurare atteggiamenti che possano generare eccessivo allarme, tra cui l’immagine di una città “spenta” in tutti i sensi, senza che ve ne sia l’effettiva necessità. Con i nostri colleghi abbiamo stabilito di devolvere un sostegno economico alle forze volontarie in campo, rappresentate da associazioni riconosciute, che stiamo definendo in queste ore perché Milano è una città viva… e una città viva è una città che reagisce».